Informazioni sul Coronavirus in Abruzzo

Ultimo aggiornamento - 05 marzo 2020

 

Una vacanza in Abruzzo comporta dei rischi?

L'Abruzzo non è da considerarsi una destinazione a rischio: ad oggi sono stati confermati solo 8 casi di Coronavirus. L’Abruzzo è nella terza fascia, ovvero tra quelle regioni che devono adottare semplici misure preventive e dunque fuori dall’emergenza, ma soprattutto “fuori cluster”, vale a dire priva di contagiati non tracciabili. 

 

Avrò difficoltà ad arrivare in Abruzzo e a rientrare a casa?

Al momento non ci sono interruzioni o cancellazioni per quanto riguarda i trasporti verso l'Abruzzo, così come non ci sono difficoltà per raggiungere l'Italia in generale.  

Tutte le misure adottate da alcune nazioni riguardano le persone provenienti dalle aree a rischio.

Posso cancellare la mia vacanza?

L'Abruzzo non è da considerarsi tra le aree a riischio il che significa che si può tranquillamente sceglierla come meta per le prossime vacanze eestive. tranquillamente per una vacanza.

Pe garantire la maggiore serenità possibile abbiamo comunque modificato le condizioni di cancellazione dando la possibilità di cancellare la prenotazione sempre.

Inoltre per le gite scolastiche o per soggiorni relativi a persone in quarantena o residenti in zone cui è disposto un divieto di allontamento prevediamo il rimborso della caparra. 

In caso di difficoltà a chi posso rivolgermi?

Nella Regione Abruzzo per l’emergenza sanitaria sono attivi i seguenti numeri:

  • ASL n. 1 L’Aquila:118
  • ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto: 800 860 146
  • ASL n. 3 Pescara: 118 
  • ASL n. 4 Teramo: 800 090 147

 

A livello nazionale è sempre attivo il numero 1500 e in caso di emergenze si può contattare il 112. 

Siamo online